Progetto “LABORATORIO 4.0” – MISE

Tra i 30 Accordi per l’Innovazione firmati dal Ministro Patuanelli lo scorso 22 maggio, c’è anche il “Progetto LABORATORIO 4.0 per la produzione di vaccini e biofarmaci” che vede protagonista AchilleS Vaccines. Nato da un’idea della start-up senese e del Dipartimento di Biotecnologie, Chimica e Farmacia dell’Università di Siena, che hanno poi coinvolto due aziende imolesi (Imola Informatica e Sis.Ter), il progetto rientra dunque tra quelli finanziati dal MISE nell’ambito delle Scienze della Vita.

A Siena, da molti anni prestigioso centro di riferimento mondiale del settore biotech, verrà quindi realizzato un nuovo modello di quello che è il primo stadio di sviluppo di nuovi prodotti biofarmaceutici (in particolare quelli composti da proteine ricombinanti – es. vaccini, immunosoppressori, Fab, etc.), ovvero un nuovo modello di “ricerca e sviluppo preclinico”. Questa fase dello sviluppo di prodotto è notoriamente la più lunga, costosa e imprevedibile dell’intera catena R&D farmaceutica. Accorciando e rendendo prevedibile questa fase attraverso l’integrazione di strumenti di laboratorio digitali e metodi avanzati di matematica e Intelligenza Artificiale si pensa di poter drasticamente ridurre i tempi e i costi di sviluppo del farmaco e quindi, potenzialmente, il costo finale dei prodotti risultanti. Sarà possibile raggiungere questo ambizioso obiettivo solo unendo le competenze industriali e accademiche in campo biotecnologico e informatico, esattamente i punti di forza del cosiddetto Siena Hub.

La durata del progetto è prevista in 36 mesi e comporterà l’investimento complessivo di ca. 4.000.000 di Euro.